Benvenuti in Winehouse

Come in ogni metropoli – da Berlino a New York, da Milano a Parigi – anche a Napoli non poteva mancare un luogo simbolo dove gastronomia e arte sono la regola, una delle principali attrattive di una città sempre più aperta al mondo. Lo spazio ideale dove finalmente i napoletani potranno ritrovarsi la sera, ma anche per i tantissimi stranieri che, oltre alle bellezze architettoniche a paesaggistiche della nostra città, chiedono un bel luogo dove vivere di sera, dove possono ascoltare musica degustando grandi vini con cucina di alta qualità.

LOCALE_2
LOCALE_5

La nostra Filosofia

Tradizione e semplicità dei sapori; fusione tra passato e presente dell’anima mediterranea sono l’essenza della nostra cucina. Una filosofia basata sulla continua ricerca di materie prime di alta qualità, prediligendo prodotti del territorio, in particolar modo partenopei, mixati a quelli provenienti dal resto di Italia.

Ciro Salatiello è cuoco di esperienza e di lungo corso, autore di idee geniali, tra cui ben due libri.

Ma come è nata la sua dedizione per la cucina?

“La curiosità si è trasformata in passione, tutto è iniziato con una gita alle scuole medie, andammo a visitare un istituto alberghiero, rimasi entusiasmato e decisi di avventurarmi in questo mondo nuovo. Dopo il diploma, sono entrato nel mondo del lavoro passando dalle peggiori realtà, dalle quali ho tratto grandi vantaggi, a quelle migliori, che hanno solo migliorato il mio percorso professionale.
La prima ricetta? Ricordo che i professori ci insegnavano la cucina  classica e feci un pasticcio di maccheroni al forno, il nome della ricetta era proprio così, le salse erano la bolognese e la besciamella.”

La sua cucina è conosciuta e apprezzata non solo per il suo legame alle tradizioni familiari, ma anche per essere ispirata agli usi gastronomici
di Paesi diversi avvicinando in tal modo differenti culture in un’unica originale identità culinaria.

Programmazione

Winehouse si propone anche come punto di riferimento per ogni altra forma d’arte, dalla pittura alla fotografia al cinema. E proprio come nella più solida tradizione europea, come punto di incontro di artisti, galleristi, cineasti e gente di cultura di ogni provenienza. Lo spazio, non a caso, dialogherà con case di produzioni cinematografiche e discografiche, ma anche con editori, per affermarsi come partner aperto a iniziative di tipo culturali, esattamente come avviene nelle grandi capitali di tutto il mondo.